Seleziona una pagina

Sorprendente il risultato della campagna 5×1000 di una delle realtà seguite dallo Studio Romboli, che rappresenta una case history significativa. Si tratta della Cooperativa di Solidarietà Sociale la Quercia Onlus di Roverbella di Mantova.

Nel 2014 (ultimi dati disponibili dall’Agenzia delle Entrate) 2.800 persone hanno scelto di assegnare alla cooperativa la loro preferenza. Il tutto per un ammontare complessivo di € 78.000.

  • Come è stato possibile?

Grazie all’investimento continuo di tempo e risorse nella campagna 5×1000 durante tutto l’arco dell’anno. Sin dall’introduzione legislativa di questo strumento, infatti, ogni consiglio di amministrazione che si è susseguito in ben 10 anni di campagne ha sempre continuato a investire e a credere nell’annuale campagna del 5×1000, proponendo a tutto il pubblico di prossimità la scelta di destinare questa parte di imposta del proprio reddito a progetti ben precisi che Quercia Onlus stava realizzando in quel preciso momento, strettamente legati alla propria mission. Inoltre, annualmente, Quercia rendiconta quanto fatto e quanto raccolto. Testimonia così, con trasparenza ad ogni contribuente, dove è finita quella parte di imposizione fiscale che, se non assegnata, andrebbe comunque allo Stato.

Sull’esempio della Quercia, anche la Fondazione Il Bene Onlus ha deciso di investire in una campagna 5×1000, per la prima volta, l’anno scorso. Così, oggi, è nuovamente ai nastri di partenza. Per continuare a raccontare della comunità che crede, lavora, investe e dunque comunica, mettendoci la faccia, nel progetto di assistenza e di ricerca per chi soffre di una malattia neurologica rara e neuroimmune. Per il risultato numerico bisogna attendere due anni, ma nel frattempo sono stati raccolti i frutti di una veicolazione coerente e credibile. Nell’arco dell’anno, le donazioni per i singoli progetti sono incrementate e la comunità di riferimento è cresciuta. Ancora una volta, un lavoro fatto per bene.